Il Comune di Betlemme ha lanciato la prima conferenza Internazionale delle città Italiane Gemellate con Betlemme, in collaborazione con il comune di Assisi e l'Ambasciata di Palestina in Italia

2018-05-05 07:15:06
)

Il comune di Betlemme e il Comune di Assisi hanno lanciato, sabato 21/04/2018 la prima Conferenza Internazionale delle città italiane gemellate con la città di Betlemme. E' stata organizzata in collaborazione con l'Ambasciata di Palestina in Italia, alla presenza di 150 personalità provenienti da 35 città e fondazioni italiane oltre all'Ambasciatore della Palestina in Italia, Dott.ssa Mai Al-Kaila, l'Ambasciatore della Palestina in Vaticano Issa Qussisiya, presidente della regione Umbria Katiosha Marini, il Vescovo di Assisi Domenico Sorrentino, Padre Ibrahim Faltas Presidente della Fondazione Giovanni Paolo II e membri della Camera del Consiglio del Comune di Betlemme.

La Conferenza ha iniziato con un discorso dal sindaco di Assisi, Ing. Stefania Proietti dove ha sottolineato l'importanza di questa conferenza e che avrebbe attivato i rapporti tra la città di Betlemme e le città italiane, e che porterà gli scambi e le realizzazioni dei nuovi progetti. Inoltre,  ha sottolineato l’importanza della città di Assisi, luogo di San Francesco d’Assisi, simboleggia la pace nel mondo e la citta’ di Betlemme, il luogo della nascita’ del cristianesimo, simboleggia una luce che illumina il mondo, specialmente alla luce dell'attuale guerra, dell'ingiustizia e della disuguaglianza. Ha sottolineato che la partecipazione dei comuni, delle istituzioni e partecipanti può essere uno strumento per la pace mondiale.

A sua volta, il sindaco di Betlemme Avv. Anton Salman ha accolto i partecipanti, indicando l'importanza di questa prima conferenza nella storia dei rapporti tra le città italiane gemellate con il comune di Betlemme. Salman ha parlato di Betlemme, che e’ la citta’ della nascita’ del messaggero di amore e di pace, politica e realtà sociale in cui la città sta vivendo oggi. Ha sottolineato che il popolo palestinese sta ancora soffrendo, riferendosi alla migrazione dei giovani e delle famiglie alla ricerca di pace e stabilità in Palestina, e che il popolo palestinese e il presidente della Palestina sua Eccellenza Mahmoud Abbas stanno cercando di sconfiggere l'occupazione israeliana per raggiungere la pace sulla base delle risoluzioni dell’ONU e dei diritti nazionali del nostro popolo nel suo territorio. Inoltre, Salman ha sottolineato i lavori del Consiglio Comunale e il piano di sviluppo per la citta’ di Betlemme che coinvolge 120 progetti nel settore delle infrastrutture e progetti di restauro e progetti culturali, progetti per i giovani, la salute e altro. Salman ha anche ringraziato le varie città italiane che hanno adottato dei progetti per la citta’ di Betlemme. Ha inoltre sottolineato che questa conferenza si propone di attivare altri relazioni di gemellaggio e di formare una rete per le città italiane gemellate con Betlemme per organizzare il lavoro e supportare i vari progetti.

Da parte sua, ha ringraziato l'Ambasciatore della Palestina in Italia Dott.ssa Mai Al-Kaila il comune di Betlemme per l'idea della conferenza, che avrebbe consolidato i legami di relazioni tra le due parti, e anche ringraziato il Comune di Assisi sul grande supporto fornito per la realizzazione di questa conferenza.

Da parte sua, padre Ibrahim Faltas ha sottolineato l'importanza del sostegno che danno le città italiane alla citta’ di Betlemme, che rappresenta il rapporto spirituale tra il popolo italiano ed i cittadini di Betlemme.

La conferenza è stata seguita da una presentazione di un film sulla città di Betlemme e quattro accordi sono stati fermati con quattro nuove città italiane tra cui Pietrelcina, Grottaferrata, Vicenza e Monsummano Terme.

Diverse città hanno annunciato il loro desiderio di sostenere i progetti della città di Betlemme, tra cui la citta’ di Firenze, per la gestione della città e la posizione del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, e per fornire borse di studio per studenti di Betlemme nel settore del turismo, mentre il comune di Greccio ha confermato il suo sostegno ai progetti indirizzati ai giovani, all'arte e alla separazione dei rifiuti, il Comune di Palermo ha espresso la sua volontà di sostenere le attività culturali nel campo del teatro e della musica, e nello sviluppo del sito web del comune, e la costruzione di una rotatoria per conto della città di Palermo in una delle vie della città di Betlemme, oltre alla cooperazione con una l’Accademia Bonifaciana che fornirà borse di studio. Il Comune di Assisi ha introdotto dei progetti per decorare la via della stella di Betlemme con uno stile che rappresenta la citta’ di Assisi, il progetto di raccolta differenziata e progetto di capacity-building.

Al termine della conferenza sono stati condivisi i seguenti obiettivi; lavorare per un’idea di Pace per i palestinesi basta su giustizia, uguaglianza, rispetto reciproco, liberta’ e rispetto della dignita’ umana; preservare il patrimonio religioso, storico e culturale della citta’ di Betlemme; dare supporto alla citta’ di Betlemme per la realizzazione del suo piano strategico previsto dal 2018 al 2021; confermare l’intento delle citta’ Italiane per lo sviluppo della citta’ di Betlemme per migliorare la vita quotidiana dei suoi cittadini; migliorare gli aspetti e i servizi turistici a Betlemme per poter ospitare tutti i Pellegrini; costruire una rete tra le citta’ italiane e betlemme per lavorare insieme sui progetti di cooperazione di vario tipo.